C’è chi ha ottenuto dallo Stato milioni di euro come Lariano, Artena e Valmontone e chi ha preso 570 mila euro, come Velletri. Faliero Comandini (Lega): “L’inerzia dell’Amministrazione ha portato a questo modesto finanziamento”

faliero comandini velletri

C’è chi brinda per i milioni di euro assegnati dallo Stato e chi no. Velletri ha preso 570 mila euro dal Ministero dell’Interno per la messa in sicurezza del territorio. Il suo bilancio è più sano dei Comuni finanziati in media con oltre due milioni di euro ognuno ma avrebbe comunque potuto aspirare a qualcosa di più. E ora c’è chi fa notare la cosa e chiede le dimissioni del sindaco Orlando Pocci. Si tratta di Faliero Comandini, Consigliere comunale della Lega a Velletri. Secondo l’esponente del partito di Salvini, il Comune ha ottenuto un “modesto finanziamento”. Ma lasciamo la parola a lui.

Comandini, Velletri ha ottenuto 572.000 euro di contributi statali per la messa in sicurezza del territorio. È contento?
Assolutamente no. Potevano essere richiesti certamente di più. L’inerzia dell’Amministrazione capitanata dal Sindaco Pocci in primis e degli uffici ha portato a questo modesto finanziamento”.

A suo parere quali aree avrebbero avuto impellente bisogno di interventi contro il dissesto idrogeologico?
Per quanto riguarda questo punto il territorio di Velletri non rientra nella fascia a cui erano destinati i finanziamenti, quindi giusto non chiederli”.

Allora per cosa sarebbe stato importante presentare progetti?
Manutenzione straordinaria strade e messa in sicurezza dei tratti di viabilità, manutenzione straordinaria per miglioramento sismico per messa in sicurezza degli edifici a garanzia della sicurezza dell’utenza, manutenzione straordinaria di adeguamenti impiantistico e antincendio, manutenzione straordinaria per accessibilità e abbattimento barriere architettoniche, manutenzione straordinaria per interventi di efficientamento energetico. Per questi tipi di intervento nessuna proposta progettuale è stata presentata dall’Amministrazione.

Ovvio che di fronte alla mancanza di proposta da parte di questa incapace Amministrazione, Velletri ha subito un enorme danno. Oltre che alla incapacità dell’Amministrazione vi è stata anche mancanza di volontà da parte degli Uffici che avrebbero dovuto presentare proposte progettuali allo Stato per ottenere finanziamenti a fondo perduto. Il Comune di Velletri si è limitato a presentare soltanto 5 proposte progettuali per un importo complessivo di € 572.000,00 a fronte di € 5.000.000 che potevano essere richiesti, considerata la popolazione di Velletri. Tengo a sottolineare quanto hanno richiesto ed ottenuto le città limitrofe a Velletri, per altro con popolazione nettamente inferiore, come indicato nella mia interrogazione:

  • Lariano € 2.400.000
  • Genzano € 2.300.000
  • Ciampino € 4.500.000
  • Artena € 2.200.000
  • Anzio € 4.800.000
  • Ariccia € 1.800.000

Velletri, tra tutti i Comuni d’Italia, è quello che ha chiesto ed ottenuto meno di tutti, cioè soltanto € 572.000. Ma vi rendete conto? Un danno economico per Velletri incalcolabile. Di fronte a questo, secondo me, il Sindaco Pocci dovrebbe chiedere scusa ai velletrani e dimettersi immediatamente”.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.