Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Oggi la seduta è andata deserta per l’assenza dei Consiglieri di maggioranza di Artena. Ecco come si riunirà domani

Il rendiconto del 2020 del Comune di Artena sarà discusso in seconda convocazione. Oggi il Consiglio comunale è andato deserto. Ciò significa che non c’era il numero minimo di Consiglieri per tenere la seduta. Come è noto, infatti, il regolamento del Consiglio prevede che in prima convocazione siano presenti almeno 9 Consiglieri. Stavolta la maggioranza ha deciso di non esserci, così da evitare che la votazione del rendiconto potesse saltare in corso di seduta qualora le minoranze avessero deciso di assentarsi. Una tattica consiliare che è d’uso in molti consigli comunali grandi e piccoli quando ci sono problemi di tenuta della maggioranza.

Cosa sarebbe successo se stamattina si fosse tenuta l’Assise? Se la seduta fosse stata aperta con almeno 9 Consiglieri, prima del voto le opposizioni si sarebbero potute alzare, facendo mancare il numero legale. In tal caso il presidente avrebbe dovuto riconvocare il Consiglio da zero. Ora invece le cose andranno diversamente perché si passa alla riunione in seconda convocazione.

Il Consiglio si riunirà infatti domani alle 10, in seconda convocazione. La particolarità è che domani sarà minore il numero di consiglieri che dovranno essere necessariamente presenti. Il regolamento prevede infatti che domani la seduta sarà valida con almeno un terzo dei consiglieri assegnati, vale a dire 5,3 consiglieri (sei, secondo l’orientamento di un parere del Consiglio di Stato citato dalla stessa maggioranza). In questo modo, sia la maggioranza sia l’opposizione saranno in grado di garantire il numero legale da sole.

Sull’approvazione del rendiconto penderà comunque una spada di Damocle. Se voteranno solo i Consiglieri, la votazione potrà finire 7 a 7 (salvo assenze) e la delibera sarà inefficace. Ciò significa che il presidente del Consiglio dovrà convocare di nuovo l’assise. Se invece il presidente tornerà a far votare il vice sindaco esterno, la votazione potrebbe finire 8 a 7. In tal caso la maggioranza potrebbe continuare a ritenere il rendiconto approvato, anche se il Prefetto non sarebbe dello stesso avviso. Per sapere cosa succederà, bisognerà attendere domani alle 10.

La dichiarazione delle minoranze

Sulla questione le minoranze, che il 6 settembre sono uscite dall’aula facendo saltare la votazione, hanno diramato una dichiarazione: “Oggi abbiamo assistito all’ennesimo teatrino messo in piedi dalla maggioranza. Hanno convocato il Consiglio Comunale dalla sera alla mattina e poi non si sono presentati. Questo è un chiaro segnale della crisi di numeri che hanno e che non gli permette di reggere un consiglio in prima convocazione. Ci dispiace constatare l’ennesimo gesto irrispettoso del Presidente De Angelis che oggi è stato assente come un semplice consigliere di maggioranza. Gli ricordiamo che lui dovrebbe essere sopra le parti ed il suo ruolo gli imponeva, stamattina, di essere presente. Noi ci siamo stati oggi e ci saremo anche domani”.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Tags:

Comments are closed.