Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Al Polifunzionale di Lariano sarà esposto un corredo funerario della “Tomba principesca di Colle Mozzo”. Alla Seconda Guerra Mondiale e al Secondo Dopoguerra dedicata una sezione

reperto museo lariano

Tra qualche giorno aprirà la mostra archeologica sulle origini di Lariano. L’esposizione sarà inaugurata al Centro Polifunzionale il 9 settembre alle 17.30. È intitolata: “Il territorio di Lariano dalle origini ai giorni nostri”. Nell’area espositiva larianese arriveranno reperti importanti che vanno dalla preistoria all’età contemporanea, alcuni dei quali sono stati rinvenuti dal gruppo archeologico di Lariano.

In particolare vi sarà un corredo funerario della “Tomba principesca di Colle Mozzo”, trovato nel 1990 e custodito nel polo museale di Nemi. O alcuni cimeli dell’Età del Ferro, ad esempio una punta di lancia, rivestita di tessuto, del settimo secolo prima di Cristo, che si pensa sia la più antica testimonianza di questo tipo rinvenuta nella zona. Nel percorso cronologico che arriva ai nostri giorni, una finestra sarà dedicata anche alla Seconda Guerra Mondiale e al Secondo Dopoguerra.

La mostra, curata dal dott. F. Altamura e dal dott. D. Scifoni sotto la supervisione della responsabile della Soprintendenza, dott.ssa S. Carosi. “Si tratta – dicono dal Comune – di un evento di grande valore e significato per la comunità larianese poiché, attraverso i reperti esposti, si può ricostruire la storia del territorio e cogliere le tracce che le varie comunità umane hanno lasciato in questi luoghi. Un momento identitario, dunque, che permette ai larianesi di riappropriarsi del proprio passato ed essere consapevoli delle radici profonde che ad esso lo legano”.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Tags:

Comments are closed.