Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Padre Alex Zanotelli, la direttrice di Left Simona Maggiorelli, i giornalisti Roberto Vicaretti e Francesco Malavolta a Colleferro. Giorgio Colangeli, Luciano Lanna e l’associazionismo ad Artena. Ecco gli eventi previsti per il 5 settembre, a un anno dall’omicidio di Willy Monteiro

murales artena willy monteiro duarte

Tra qualche giorno cade un anno dall’omicidio di Willy Monteiro Duarte. Artena e Colleferro non la passeranno in silenzio. In entrambe le cittadine sono infatti in programma alcune iniziative che variano dalla commemorazione alla riflessione. La ricorrenza è il 5 settembre prossimo. Un anno fa, infatti, nella notte tra il 5 e il 6 settembre, il ragazzo morì a Colleferro dopo un pestaggio, per il quale sono imputati quattro artenesi.

Il ricordo di Artena

Ad Artena il ricordo del ragazzo di Paliano verrà ravvivato da una manifestazione intitolata “Un fiore per Willy”. In piazza Galilei, nel centro cittadino, dalle 17.30 si avvicenderanno letture, poesie, canzoni, musiche, narrazioni, racconti, composizioni e testimonianze. Vi parteciperanno due personaggi di rilievo nazionale: l’attore Giorgio Colangeli e il giornalista Luciano Lanna. L’associazione organizzatrice, L’Altra Artena, ha invitato a partecipare i massimi rappresentanti dei Comuni di Paliano, Colleferro e Artena.

“Vogliamo provare – afferma Massimo Vitelli, dell’associazione Altra Artena – a dar voce alle nostre emozioni, a quelle di una comunità che non può dimenticare e vogliamo farlo con le parole, perché ognuna diventi un fiore per Willy, con l’obiettivo di fare e trovare un senso di comunità”. Va aggiunto che la mattina, alle 10.30 presso la chiesa del Rosario, si terrà una messa in memoria di Willy, a cui l’amministrazione comunale invita la popolazione a partecipare.

Il “cammino” di Colleferro

A Colleferro sarà l’occasione per ricordare quei tragici fatti e tornare a confrontarsi sul tema della violenza. Il tutto avverrà con una manifestazione intitolata “In Cammino verso”, patrocinata e finanziata dall’amministrazione comunale. Vi parteciperà il missionario comboniano padre Alex Zanotelli. Con lui, alle 17.30 presso il parco del Castello, si confronteranno la musicista Giovanna Marini e i giornalisti Francesco Malavolta, Simona Maggiorelli e Roberto Vicaretti. La giornata inizierà alle 14.30 e terminerà con un concerto alle 21, prevedendo anche una corsa podistica “Runners per la pace”. E poi musica, letture e uno spettacolo teatrale.

“Non si tratta di una commemorazione – spiega uno degli organizzatori, Alberto Valleriani – ma di una tappa di un cammino a cui hanno aderito realtà nazionali e moltissime associazioni della zona”. Tra gli aderenti ci sono anche la Chiesa Valdese, la Comunità di Sant’Egidio, il Centro islamico per la pace di Colleferro e molte altre associazioni. “Abbiamo preso spunto dalla morte di Willy Monteiro – prosegue Valleriani – per stimolare un dibattito sulla violenza, declinata in tutte le sue forme. Viste le importanti adesioni, l’intenzione è continuare su questa strada, facendo diventare l’appuntamento del 5 un evento annuale”.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.