Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

La manifestazione finanziata dall’Arsial si tiene il 16 e il 17 ottobre nel paese dei Monti Lepini vocato all’agricoltura, alla viticoltura e alla produzione di olio

pozzo dorico cori monti lepini

“Viaggi del gusto a Cori. De.Co., D.O.C. e non solo’ è il nome della due giorni interamente dedicata alle eccellenze e ai prodotti locali, al valore del cibo e del territorio che il Comune di Cori – Assessorato all’Agricoltura ha organizzato per il 16 e 17 ottobre 2021, con il contributo della Regione Lazio e dell’Arsial e la collaborazione del Consorzio Volontario per la Tutela e la Valorizzazione dei Vini Doc Cori (recentemente costituitosi, primo in provincia di Latina, grazie all’iniziativa del Comune di Cori e delle principali cantine coresi) e dell’Ente Carosello Storico dei Rioni di Cori.

Ad ospitare la manifestazione (l’accesso verrà contingentato con esibizione del green pass) sarà uno dei luoghi più suggestivi e imponenti del centro storico corese, piazza Pozzo Dorico e – arricchito da appuntamenti musicali ed esposizioni – sarà incentrato sulle tipicità che il territorio corese sa esprimere, sul loro potenziale e sulle prospettive che, grazie ad esse, possono aprirsi per il futuro. Le degustazioni (biglietto 5 euro) consentiranno di apprezzare i vini delle cantine del Consorzio Vini Doc Cori, i due prodotti De.Co. prosciutto di Cori cotto al vino e ciambella scottolata, ma anche formaggi, olio, pane e altro.

Sabato 16 ottobre alle ore 11 è prevista l’apertura della manifestazione con i saluti istituzionali, l’esibizione degli Sbandieratori di Cori e l’inizio delle degustazioni; alle ore 17 avrà inizio il convegno ‘Il valore del cibo. Il futuro di Cori e della gamma dei prodotti locali’, cui parteciperanno Mauro De Lillis (sindaco di Cori) che aprirà i lavori Simonetta Imperia (assessore Agricoltura Comune di Cori), Enrica Onorati (assessore Agricoltura Regione Lazio), Ernesto di Renzo (Università di Roma Tor Vergata), Miriam Catta (Arsial), Marco Carpineti (imprenditore), Carlo Hausmann (Agrocamera); alle ore 21 il primo dei momenti musicali in programma: New Era Jazz Project in concerto.

Domenica 17 ottobre alle ore 10 saranno già riaperte le degustazioni; alle ore 18 il M° Giovanni Monti e Gianni De Feo in concerto con Canzoni d’autore; alle ore 21 si esibirà il Trio OperaInCanto (M° Carlo Vittori, M° Mauro Salvatori, Soprano Mariangela Cafaro).

Per tutta la durata della manifestazione il pubblico potrà ammirare l’esposizione di costumi rinascimentali curata dall’Ente Carosello Storico e quello che vuole essere un sentito omaggio ad Angelo Sorcecchi, consigliere comunale (già vicesindaco e assessore) prematuramente scomparso lo scorso maggio: ‘Sguardi su Cori’, esposizione fotografica (Sorcecchi era un appassionato e ottimo fotografo) di suo scatti negli angoli caratteristici di via Accrocca e piazza Romana.

 “Continua il lavoro dell’amministrazione comunale – così il sindaco Mauro De Lillis e l’assessore Simonetta Imperia – sulla promozione e la valorizzazione dei luoghi più antichi della città, coniugati con le ricchezze del territorio e i suoi prodotti tipici. La forza attrattiva nei confronti dei flussi turistici passa attraverso la bellezza dei luoghi ma anche la qualità dell’enogastronomia. Cori – concludono i due amministratori – come eccellenza di questo territorio: una città da visitare e da vivere”.

L’articolo Cori vede il suo futuro nel valore del cibo: il “viaggio del gusto” proviene da montilepini.info.

Comments are closed.