Le sanzioni sono state notificate dai Carabinieri Forestali di Segni a seguito dell’intervento su un’area utilizzata anche come discarica abusiva

Quasi ventimila euro di sanzioni amministrative sono state notificate in questi giorni ad Artena. Destinatario delle sanzioni è un’unica persona: un allevatore già denunciato durante un’operazione eseguita dai Carabinieri Forestali di Segni, dalla Stazione Carabinieri di Artena e dalla Polizia Locale. Le sanzioni notificate riguardano la mancata consegna di automezzi destinati alla demolizione (oltre 6600 euro) e la gestione dell’allevamento di ovini, suini, caprini e bovini e per alcuni cani non registrati (13 mila euro).

L’uomo era stato denunciato per gestione e abbruciamento rifiuti alla fine di maggio, quando le forze dell’ordine sono intervenute in zona Valle Pantano, in contrada Colubro, nell’area su cui una nota società intende realizzare una centrale biometano. In quell’occasione Forestali e Polizia Locale avevano riscontrato la presenza di una gran quantità di rifiuti, anche pericolosi, di opere abusive oltre a una gestione non corretta degli animali.

Oltre ai rifiuti, anche un camion per la raccolta del latte fu sequestrato durante l’intervento. Non a caso anche il Servizio Veterinario della Asl Roma 5 in queste settimane avrebbe notificato delle prescrizioni per la messa in regola dell’allevamento, attualmente trasferito nel territorio di un Comune limitrofo. Il terreno era risultato occupato abusivamente ed è stato riconsegnato alla società, attualmente parte lesa nel procedimento.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Lascia un commento

Comments are closed.