Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Dopo la protesta avvenuta al drive-in di Valmontone una telefonata di Curcio a D’Amato ha sbloccato le vaccinazioni per i volontari

Anche i volontari della Protezione civile in servizio nei centri vaccinali saranno vaccinati. A sbloccare la situazione è stata una telefonata del capo della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio, all’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato. Il capo del Dipartimento ha messo in riga la Regione. Ecco la nota della Protezione civile nazionale firmata da Fabrizio Curcio:

“Anche la Regione Lazio procederà alla vaccinazione dei volontari di protezione civile in servizio presso i centri vaccinali, così come già disposto dall’ordinanza del Commissario Figliuolo che prevede la vaccinazione anche per le categorie che operano in presenza presso tutte le strutture sanitarie e socio-sanitarie. Sono costantemente in contatto con l’Assessore alla Salute Alessio D’Amato che ha assicurato l’inizio delle somministrazioni già dalle prossime ore”.

Al drive-in di Valmontone le cose torneranno dunque a regime. Nella struttura operano tra i 40 e i 50 volontari di Protezione civile che aderiscono al coordinamento regionale. Nei giorni scorsi, poco dopo l’apertura del drive-in più grande d’Italia, i volontari avevano deciso di cessare il servizio. Il motivo era proprio la mancata vaccinazione, che invece doveva essere fatta.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.