Anche la Regione Lazio ha approvato il suo “bonus bici”: è per chi risiede nei Comuni con meno di 50 mila abitanti non capoluoghi di provincia e non avrà beneficiato di contributi analoghi

Dopo il bonus bici dello Stato arriva anche quello della Regione Lazio. L’ente ha infatti approvato lo stanziamento di 150 euro di rimborso a chi comprerà (o ha comprato) una bicicletta tradizionale o con pedalata assistita. Il bonus bici consiste in un rimborso a presentazione della fattura o dello scontrino elettronico per chi ha un ISEE fino a 25 mila euro e risiede in un Comune con meno di 50 mila abitanti che non sia capoluogo di provincia.

Non potranno accedere al bonus coloro che “abbiano usufruito di altri contributi destinati alla medesima finalità, erogati dalla Regione Lazio o comunque a carico della finanza pubblica”. Nella provincia di Roma, dunque, non potranno usufruirne coloro che sono residenti nei Comuni con meno di 50 mila abitanti e hanno “sfruttato” il bonus governativo.

Come ottenere il bonus della Regione

Per ottenere il bonus bici della Regione bisognerà registrarsi in uno specifico portale (clicca qui), sul quale chiedere il rimborso della spesa. È possibile chiedere il rimborso anche per coloro che hanno già acquistato la bicicletta, purché l’acquisto sia stato fatto dopo il 3 maggio 2020. In ogni caso i pagamenti devono essere fatti con strumenti elettronici.

Qualora il costo della bicicletta sia inferiore ai 150 euro, sarà rimborsato solo il costo sostenuto. Per questa iniziativa la Regione ha stanziato un milione di euro e i rimborsi saranno eseguiti fino ad esaurimento dei fondi. L’assegnazione dei rimborsi sarà fatta in ordine cronologico di arrivo delle domande.

Le modalità operative per accedere al bonus bici sono descritte in un documento della Regione che è possibile scaricare cliccando qui. Le richieste di rimborso potranno essere inserite a partire dal 16 luglio tramite questo portale (clicca per aprirlo). I documenti da allegare in formato pdf sono:
1- fattura o ricevuta fiscale datata successivamente al 3 maggio 2020, intestata al richiedente il “bonus” che dimostri l’acquisto di una bicicletta tradizionale o a pedalata assistita, nuova, recante marca e modello della bicicletta;
2- la ricevuta del pagamento, effettuato esclusivamente mediante bonifico o carta di credito o bancomat, dell’importo risultante dalla fattura o ricevuta fiscale di cui al precedente punto 1.;
3- copia del documento di identità del richiedente;
4- certificazione ISEE in corso di validità

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Lascia un commento

Comments are closed.