L’Amministrazione di Artena ha raggiunto una nuova intesa con l’ASTRAL per il rifacimento dell’intera via Valle dell’Oste, già definita dal sindaco “scandalo internazionale”

artena valle dell'oste

Sul rifacimento di via Valle dell’Oste, Artena è arrivata a una “svolta”. La strada più disastrata della zona attende da anni che sia rifatta. Dopo la realizzazione eseguita per conto del Comune di Artena, il fondo stradale ha quasi subito iniziato a mostrare tutti i suoi limiti. È seguito anche un contenzioso legale con la ditta per ciò che il sindaco di Artena ha definito uno “scandalo internazionale”.

Negli anni trascorsi il Comune di Artena ha ricevuto un contributo di 200 mila euro da parte dell’Astral per rifare la strada. Viste le condizioni, si trattava però di una goccia nell’oceano: quei soldi non sarebbero bastati a rifare il sottofondo stradale. Anche dall’opposizione consiliare l’Amministrazione era stata avvertita: “Non pensate di spendere quei soldi per non risolvere i problemi” aveva dichiarato la Consigliera Carocci. Così in questi anni il Comune ha temporeggiato, prima pensando di impiegare i soldi per rifare solo una parte della strada, poi per sistemare i collettori dell’acqua. Ora è arrivata la soluzione più idonea.

Negli ultimi giorni è arrivata una notizia importante che riguarda il tratto di strada più odiato tra Velletri a Valmontone. Secondo quanto riferisce l’assessore ai Lavori Pubblici Domenico Pecorari, l’Amministrazione comunale di Artena è arrivata a un accordo con la società regionale ASTRAL per il rifacimento in toto del tratto viario. “L’accordo prevede che sarà l’ASTRAL a rifare completamente la strada dalla Lidl alla rotatoria di via Velletri – ha dichiarato Pecorari – e il Comune potrà utilizzare i 200 mila euro di contributo per sistemare i collettori dell’acqua”.

L’intervento su via Valle dell’Oste sarebbe uno dei più costosi tra quelli che dovrebbe fare il Comune. L’Amministrazione l’anno scorso ha infatti approvato un progetto di rifacimento di ben 900 mila euro per quella strada. L’accordo con l’ASTRAL risolve così un problema non di poco conto, togliendo anche dalle spalle del Comune un peso economico rilevante. A questo punto la parola passa alla società regionale, speriamo che i tempi non si allunghino ulteriormente perché le condizioni della strada hanno da tempo superato i limiti della decenza.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Lascia un commento

Comments are closed.