Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Il Pronto soccorso del “Parodi Delfino” di Colleferro è sotto pressione con numerosi pazienti in barella e le ambulanze del 118 bloccate

Giornata di stress per il Pronto soccorso di Colleferro. Nel pomeriggio il totale dei pazienti (tra in attesa, in trattamento e in osservazione) è arrivato a superare le cinquanta unità. Molti sarebbero i pazienti in barella, in attesa di ricovero. Cinque o sei le ambulanze bloccate, in attesa della riconsegna della barella.

Mentre scriviamo il totale dei pazienti presso il pronto soccorso è di 45 (dati Ares118), dei quali ce ne sono 4 in codice rosso. 20 i pazienti in attesa di ricovero o trasferimento: il numero è tra i più alti della provincia di Roma, battuto soltanto da quello registrato ad Anzio (22). La pressione sul Pronto soccorso sarebbe da attribuirsi alla mancata possibilità di trasferire i pazienti nel reparto di Medicina Interna. Il reparto è stato chiuso a causa del covid e sarebbe dovuto riaprire oggi ma per questioni organizzative, secondo comunicazioni della Asl al Sindaco di Colleferro, dovrebbe riaprire stasera.

Aggiornamento – La nota della Asl Roma 5

“A seguito dei sopralluoghi effettuati questa mattina presso il Parodi Delfino di Colleferro, verificata la possibilità di attivare 17 posti letto (in progressione), è stata disposta, nel rispetto delle norme per la sicurezza di pazienti e operatori,  la riattivazione della Medicina Interna, anche per fronteggiare il crescente incremento di afflusso di pazienti in Pronto Soccorso”. A comunicarlo è la Asl Roma 5 che chiarisce anche quando sarà effettivamente riaperta la Medicina Interna. Di seguito la tempistica di riapertura:

  • 6 posti letto dalle 20.00 di oggi 8 gennaio;
  • 8 posti letto dal 9 gennaio;
  • 3 posti letto dal 10 gennaio.
Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.