Una lettera aperta firmata dalle associazioni chiede “di impegnarsi a creare, nei primi giorni di scuola, un momento di ascolto di studentesse e studenti sulla notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro”

Quanto accaduto a Willy Monteiro Duarte ha portato le associazioni della zona a firmare una lettera aperta indirizzata alle scuole di ogni ordine e grado. Si tratta di una lettera in cui si chiede “di impegnarsi a creare un momento di ascolto di studentesse e studenti” e in cui si ribadisce la disponibilità delle associazioni a collaborare con le scuole. Di seguito la lettera firmata.

Le nostre comunità hanno subito una perdita enorme. La vita di un ragazzo di 21 anni non c’è più. Le giornate che ci hanno preceduto per molti sono state piene di dolore, commozione e rabbia.Crediamo fortemente che, passato il momento mediatico, le luci e la riflessione non si possano spegnere. Ascoltando i nostri territori ci sembra che una delle richieste più frequenti sia quella di parlare di quanto accaduto attraverso un dialogo franco e rispettoso degli interlocutori. Ai dirigenti scolastici e al corpo docenti del nostro territorio chiediamo, pur nella complessità dell’inizio di questo particolare anno scolastico, di impegnarsi a creare, nei primi giorni di scuola, un momento di ascolto di studentesse e studenti sulla notte tra il 5 e il 6 settembre a Colleferro.Facciamo parlare i nostri giovani. Uno dei modi per giungere preparati a questo momento ci sembra che possa essere quello di partire da cosa gli insegnanti hanno provato e chiedere ai ragazzi delle loro sensazioni, delle loro emozioni, del loro quotidiano e di come hanno vissuto la notizia. Elaborare, all’interno di un confronto a tutto tondo, delle riflessioni che facciano venir fuori una comunità che reagisce e cresce. Tenere al sicuro gli studenti significa aiutarli nella crescita dei loro strumenti di comprensione e formazione. E’ uno sforzo difficile ma dobbiamo farlo tutti insieme. Le associazioni del territorio sono da sempre a fianco delle istituzioni scolastiche, non smetteremo mai di esserlo. In questo preciso momento storico riteniamo però fondamentale che questo connubio tra scuola e associazionismo diventi ancor più forte, perché crediamo che l’anima migliore del territorio risieda nel volontariato e nei gruppi associativi che giornalmente, insieme agli insegnanti, combattono per farla emergere.

Le associazioni che hanno firmato la lettera sono: Arci Artena Montefortino 93, Associazione Rete Sociale (di cui fanno parte: Associazione Genitori Artena, Comitato centro storico Artena, Polygonal ngo, Palio delle Contrade, Sbandieratori e Musici del cardinal Borghese, Associazione Ferao, Artena è Casa Mea Onlus, Associazione Scout d’Italia), Unione giovani Indipendenti- Scaffale ambientalista Colleferro, Arci 33 Centilitri Segni Aps Segni, Anpi “staffetta Partigiana” Colleferro, Presidio Libera Colleferro “Angelo Vassallo”, Piccola società cooperativa “Il Domino” arl Colleferro, Cuori in ballo Colleferro, Oltre il ponte Colleferro, 900 e oltre Colleferro, Chiesa Valdese di Colleferro, Emergency Colleferro, Retuvasa, Bramarte Gennazzano, Forum Giovani Labico, Sezione ANPI di Genazzano ” G.E. D’Amico e L. Ciccognani”, PAX CHRISTI Punto Pace Velletri-Segni, Azione Cattolica Velletri-Segni, Associazione mamme Colleferro, Centro islamico culturale per la pace Colleferro, Parrocchia Santa Maria del Gesù Artena, Saltatempo Genazzano, Associazione Live Artena, Circolo Legambiente Anagni, Associazione Crescendo Insieme Colleferro, Associazione Culturale “Locca d’oro” Segni, Progetto ColleAttivo Palestrina, Associazione culturale escursionistica La Miangola, Associazione Culturale Arti Palestrina, Progetto Artena

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Lascia un commento

Comments are closed.