Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

Dopo il rendiconto, la Giunta comunale di Artena lavora al Bilancio di previsione, ritoccando le tariffe di mensa e parcheggi e puntando a fare 200 mila euro di sanzioni al codice della strada in pochi mesi. Per le nuove strisce blu scompare la gratuità per i residenti del centro storico

Ad Artena torneranno i parcheggi a pagamento. E saranno accompagnati da 200 mila euro di sanzioni al codice della strada da fare in pochi mesi. La Giunta comunale sta lavorando al Bilancio di previsione e ha fissato delle “sfide” rilevanti anche per gli uffici. Alcuni dati fanno pensare che si tratterà di una cura salata, anche se non ancora “amara”. L’Amministrazione intende incassare di più per far fronte alla carenza di liquidità, data dai mancati incassi, che sta mettendo in forte difficoltà il bilancio comunale.

Le nuove regole dei parcheggi a pagamento di Artena

Partiamo dai parcheggi. L’Amministrazione ha dato mandato agli uffici di aumentare le tariffe. Si passerà da 0,3 euro a 0,4 euro la mezzora, da 0,6 a 0,8 euro l’ora e da 4 a 5 euro per il biglietto giornaliero. Nei giorni feriali i parcheggi saranno a pagamento dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19. Sul fronte degli abbonamenti scompare la gratuità per la prima macchina dei residenti del centro storico, che dovranno pagare anche in piazza della Vittoria e via Garibaldi.

Più cari anche gli abbonamenti. Partiamo dai residenti: per la prima macchina del nucleo famigliare non si pagherà più 20 euro l’anno ma 30 euro al mese o 50 euro l’anno. Per la seconda macchina si passa dai 30 ai 50 euro semestrali e dai 60 ai 90 euro annuali. Per la terza macchina l’abbonamento sarà di 90 euro semestrali e di 150 euro annuali. Rincari anche per i lavoratori (compresi gli studi professionali e gli artigiani) delle strade ricomprese tra quelle con la sosta a pagamento. Si passa da 30 euro a 70 euro semestrali e da 60 a 120 euro annuali.

Le sanzioni al codice della strada

Sul fronte delle multe, gli agenti di Polizia Locale dovranno lavorare alacremente. La Giunta ha dato indirizzo di prevedere in bilancio 200 mila euro per l’anno in corso. Di questi soldi, quasi la totalità dovranno essere “prodotti” nei prossimi tre mesi. Tra autovelox e divieti di sosta la Polizia Locale dovrà lavorare alacremente: l’obiettivo è di fare tra le 60 mila e le 70 mila euro di sanzioni al mese.

I ritocchi sulla mensa scolastica

Sulla mesa scolastica le tariffe rimangono le stesse ma cambiano le fasce di reddito costruite in base all’ISEE. Di fatto ciò si traduce in un aumento del costo della mensa per quasi tutti. L’indice di copertura del servizio da parte degli utenti passerà infatti dal 70,98 al 76,06%. Ciò significa che il Comune punta ad incassare il 5,08% in più. Rimangono stabili le tariffe del servizio di trasporto scolastico. Ecco di seguito i cambiamenti sulla mensa scolastica:

Vecchie tariffe per pastoNuove tariffe per pasto
Fasce di reddito ISEEeuroFasce di reddito ISEEeuro
0-50002,60-50002,6
5000,01-1000035000,01-75003
10000,01-150003,575000,01-100003,5
15000,01-20000410000,01-150004
20000,01-250004,315000,01-200004,3
oltre 25000,014,5oltre 200004,5
Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.