Il vice sindaco di Artena, Loris Talone, replica ai sindacati che l’altro giorno hanno dichiarato lo stato di agitazione appellandosi al Prefetto

comune artena

I sindacati dei dipendenti comunali di Artena sono in stato di agitazione. Lo hanno dichiarato qualche giorno fa in una lettera inviata al Prefetto, come da prassi. Nella stessa lettera avevano affermato che le vicende giudiziarie avevano reso ancor più difficili le relazioni sindacali. A quelle affermazioni, di cui abbiamo dato notizia, ha replicato l’Amministrazione comunale con il vice sindaco. Loris Talone ha definito il comunicato “inopinato”, cioè imprevisto, e ha replicato che lo stato delle relazioni sindacali “nulla ha a che fare con le richiamate vicende giudiziarie“. Ecco di seguito la replica:

L’Amministrazione Comunale prende atto dell’inopinato comunicato di alcune rappresentanze sindacali che proclama lo stato di agitazione del personale e la richiesta di un tavolo di conciliazione. È doveroso però precisare che le varie problematiche elencate riguardano dinamiche contrattuali e procedure amministrative che vedono protagonisti la Delegazione Trattante e/o il Nucleo di Valutazione  e/o i competenti Uffici Comunali.

Tutti organismi e strutture che non prevedono la presenza di politici o amministratori pubblici. È quindi di tutta evidenza che lo stato delle relazioni sindacali e/o la mancata liquidazione della produttività individuale 2019 e/o la mancata adozione della determina di costituzione del fondo delle risorse decentrate 2021 nulla ha a che fare con le richiamate vicende giudiziarie. Vicende che non dovrebbero mai essere poste alla base di motivazioni strumentali e che troveranno soluzione nelle sedi deputate per legge.

Metti "Mi piace" per rimanere aggiornato

Non perderti nemmeno una notizia Seguici su Google News

Comments are closed.