Mandalo ai tuoi amici

Segui La Nuova Tribuna su Telegram (clicca qui e iscriviti al canale) o su WhatsApp (clicca qui e registrati)


 

La maggioranza aveva approvato tariffe errate malgrado le critiche delle opposizioni

Il Consiglio comunale di Artena (foto d’archivio)

Ieri sera, in una seduta surreale, il Consiglio comunale ha approvato delle tariffe TARI errate. Le tariffe, che ieri sono state approvate dalla maggioranza, erano infatti le stesse dello scorso anno per le utenze domestiche e addirittura più alte per quelle commerciali. Ciò, malgrado la diminuzione dei costi sui rifiuti e la messa a ruolo di numerosi “nuovi” contribuenti.

Durante la discussione le minoranze hanno anche più volte fatto notare l’anomalia, chiedendo il ritiro del punto e avvisando che si sarebbe “del tutto persa la fiducia dei contribuenti”. Senza il conforto dell’assessore al Bilancio Serangeli (assente per impegni professionali) e del responsabile dell’ufficio, la maggioranza non ha saputo chiarire i dubbi avanzati dalle opposizioni, tirando dritto per l’approvazione a maggioranza, pensando poi ad un eventuale modifica durante l’anno. Ciò avrebbe significato inviare le prime bollette con importi uguali a quelli dell’anno scorso.

L’enigma è stato chiarito questa mattina. Le tariffe approvate ieri risultano essere errate a causa di un “errore di copia e incolla”. Errore che è stato riconosciuto solo stamani dalla parte politica dell’Amministrazione retta da Felicetto Angelini che, dopo un giro di consultazioni, ha deciso per la convocazione d’urgenza di un nuovo Consiglio. L’Assise dovrà riunirsi di nuovo domani alle 14 (oppure martedì prossimo in seconda convocazione) per dare l’ok alle tariffe Tari corrette.



Tags:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*